La Bibie. Gnove edizion

Nel dicembre 1997 usciva, a cura dell’Istituto Pio Paschini per la storia della Chiesa in Friuli, la prima edizione in lingua friulana de La Bibie tradotta da don Antonio Bellina con la collaborazione e la supervisione di autorevoli studiosi di scienze bibliche: una traduzione ufficialmente autorizzata dalla Conferenza Episcopale Italiana «allo scopo di favorire la diffusione della parola di Dio nella lingua nativa del Friuli Venezia Giulia». «Un fat impuartant pe Glesie», sottolineavano i vescovi Alfredo Battisti di Udine, Antonio Vitale Bommarco di Gorizia, Sennen Corrà di Concordia-Pordenone, «parceche la Bibie e jè un libri di fonde de Glesie, une sorte di testament dal Signôr» e, allo stesso tempo «une Bibie ch’e ven fûr par furlan e jè ancje un fat culturâl di une impuartance uniche. Il popul furlan al à simpri bramât di viodisi ricognossude la sô identitât di etnie, di storie, di lenghe».
A vent’anni di distanza da quella prima edizione, completamente esaurita da lungo tempo, si era posta la necessità di una ristampa, sia per rispondere a quanti chiedevano di poter disporre nuovamente del volume per un uso personale, sia per promuovere l’uso della lingua friulana nella vita pastorale e liturgica delle comunità, rendendo così effettive le indicazioni dei documenti conciliari (in particolare Sacrosanctum Concilium e Dei Verbum). 
Il Consiglio direttivo dell’Istituto, nella seduta del 28 novembre 2017, deliberò dunque di costituire un Comitato promotore composto dal prof. Cesare Scalon (presidente), dal prof. Gabriele Zanello (segretario), da mons. Roberto Bertossi, dalla prof.ssa Emanuela Colombi, dal prof. don Loris Della Pietra, da don Romano Michelotti, dal prof. mons. Sandro Piussi, dal prof. Egidio Screm, dal dott. Sergio Tamburlini; a tale Comitato vennero in seguito associati il prof. Marco Grusovin e il prof. Matteo Venier. Contestualmente stabilì di affidare l’adeguamento alla grafia ufficiale della lingua friulana, secondo quanto richiesto dalla L.R., a don Romano Michelotti. L’edizione è stata realizzata con la consulenza del prof. don Loris Della Pietra e la supervisione del prof. Gabriele Zanello. L’intero progetto è stato portato a compimento con il fondamentale contributo dell’Amministrazione regionale.
Il nuovo volume si presenta più agile del precedente, ed è più maneggevole grazie a dimensioni che seguono le edizioni della Scrittura più diffuse in Italia. Il cofanetto, nella sua sobria eleganza, è impreziosito da una riproduzione del mosaico di Giona della basilica di Aquileia, elemento simbolico di straordinaria importanza ed eloquenza per il cristianesimo di queste terre. La copertina è cartonata (spessore 2 mm), con dorso tondo, blocco tondo, cucitura in refe, capitelli e nastrino segnalibro; anch’essa, grazie al monogramma di Aquileia impresso in oro sulla tela di colore rosso, è caratterizzata da nobile semplicità. 
All’interno i risguardi, su carta da 140 g, ripropongono in monocromo l’immagine del mosaico aquileiese; le 3024 pagine sono stampate su carta uso India avoriata da 30 g. Il testo biblico è preceduto da un nuovo Preambul del Presidente dell’Istituto Pio Paschini per la Storia della Chiesa in Friuli, dalla Presentazion dei vescovi Andrea Bruno Mazzocato di Udine, Carlo Roberto Maria Redaelli di Gorizia, Giuseppe Pellegrini di Concordia-Pordenone, e dall’introduzione generale di mons. Duilio Corgnali alla prima edizione. 
Il testo vero e proprio è stampato in due colori: è indicata in rosso la numerazione dei capitoli e dei versetti (con i relativi riferimenti nell’apparato di note), cosicché il testo, in nero, rimane leggibile senza alcuna difficoltà. Le pagine di apertura dei libri biblici sono arricchite da riproduzioni di xilografie tratte dalla Sacra Biblia emendatissima, stampata a Venezia da Giolito de’ Ferrari nel 1588. È stato usato un carattere chiaro e leggibile per consentire una facile lettura sia a livello individuale che in pubblico. 
Completano il volume le tavole cronologiche, l’indice dei nomi e dei concetti più importanti, e infine numerose carte geografiche. Una scheda-segnalibro recante le preghiere più belle della Bibbia facilita la consultazione del volume.

Scheda libro

titolo: La Bibie. Gnove edizion
luogo di pubblicazione: Udine
anno di pubblicazione: 2018
formato: cm 20 x 13
pagine: 3002
immagini: b/n
ISBN: 978-88-87948-45-5