Antonio Manfredi

Soci corrispondenti
Antonio Manfredi (8 aprile 1961), laureato e dottore di ricerca in Filologia medioevale e umanistica all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano sotto la guida dei prof. Giuseppe Billanovich e Mirella Ferrari, è stato anche borsista presso la Katolieke Universiteit di Leuven, presso il Seminarium Philologiae Humanisticae (proff. G. Tournoy e J. Ijsewijn, 1993). Dal 1991 lavora presso il dipartimento dei manoscritti della Biblioteca Apostolica Vaticana: dal 2001 è vice direttore della Scuola Vaticana di Biblioteconomia, dove pure è docente di Storia delle Biblioteche, dal 2011 ha ricevuto la nomina di scriptor latinus. Dal 2012 è accademico ordinario della Pontificia Academia Latinitatis, con incarico di tesoriere, ed è membro del comitato per lo studio della storia del sacramento della penitenza e del Tribunale della Penitenzieria Apostolica e dei comitati scientifici delle riviste «Archivum mentis» e «Nuovi annali della scuola speciale per archivisti e bibliotecari». Ha collaborato istituzioni universitarie e di studio in Italia e all’estero sotto varie forme: in particolare con presso la cattedra di Codicologia (prof. Fabio Carboni) dell’Università degli Studi dell’Aquila, Dipartimento di Culture comparate e con il Centro di formazione cultura dell’Università Cattolica “Niccolò V” in Sarzana. Nei suoi studi, che fanno parte dell’attività svolta in Vaticana, si occupa principalmente di filologia e storia delle tradizioni classiche, soprattutto patristiche tra Medioevo e Umanesimo, paleografia e storia delle biblioteche e degli studi soprattutto in età umanistica e rinascimentale, con particolare riguardo alla nascita della Vaticana e ai rapporti tra Umanesimo e mondo ecclesiastico.