Andrea Tilatti

I catapan di Trivignano Udinese

Pievi, parrocchie, cappelle, corrispondenti a modeste comunità contadine si munirono sovente di un Catapan, ovvero di obituario che perpetuava la memoria degli estinti, garantiva il rispetto degli obblighi cultuali, tutelava la ricezione dei benefici ecclesiastici che ne derivavano, sovrintendeva all’ordinato svolgimento del calendario liturgico, solennizzava le feste del proprium sanctorum e delle ricorrenze particolari. Viene qui edito uno dei più antichi e ricchi Catapan della diocesi aquileiese, quello di Trivignano Udinese, piccolo centro immerso nella pianura friulana che ha vissuto una vita analoga ai villaggi friulani del medioevo e dell’età moderna, e perciò ne costituisce un campione significativo e particolarmente idoneo alla comparazione.

Andrea Tilatti, I catapan di Trivignano Udinese (secoli XIV-XVI), Roma, Istituto Storico Italiano per il Medio Evo, 2006, pp. 495 (Fonti per la Storia della Chiesa in Friuli – Serie medievale, 3).

Scheda libro

titolo: I catapan di Trivignano Udinese
sottotitolo: (secoli XIV-XVI)
autore: Andrea Tilatti
editore: Istituto Pio Paschini per la Storia della Chiesa in Friuli; Istituto Storico Italiano per il Medio Evo
luogo di pubblicazione: Roma - Udine
anno di pubblicazione: 2006
formato: cm 24 x 17
pagine: 495
immagini: a colori
ISBN: 978-88-87948-18-6