Elisabetta Scarton

Soci ordinari
Elisabetta Scarton (Feltre, 1973) nel 1998 si è laureata in Conservazione dei Beni Culturali presso l’Università degli Studi di Udine e nel 2005 ha ottenuto il titolo di dottore diricerca in Storia della società Europea presso L’Università “Federico II” di Napoli. Insegnante in ruolo nella scuola primaria dal 2005 al 2008, dal 15 dicembre 2008 è ricercatrice confermata, attualmente in servizio presso il Dipartimento di Studi umanistici e del patrimonio culturale (DIUM) dell’Università degli Studi di Udine. Nel 2013 ha conseguito l’abilitazione scientifica nazionale per la 2ª fascia nel settore 11 A1 (Storia medievale).
Si è occupata di diplomazia fiorentina Quattrocentesca, curando l’edizione di due dei volumi della Corrispondenza degli ambasciatori fiorentini a Napoli e ricostruendo la biografia di Giovanni Lanfredini, mercante e ambasciatore per conto di Lorenzo de’ Medici.
Le sue ricerche attuali riguardano due diverse aree geografiche durante i secoli bassomedievali (secc. XIII-XV): il patriarcato di Aquileia e il regno aragonese di Napoli. Le tematiche indagate sono le seguenti: 1)  la storia politica e sociale di alcune terre patriarcali, in particolare Cividale e Udine; 2)  i parlamenti napoletani in età aragonese (1443-1497); 3)  diplomazia e guerra nel sec. XV.
Ha in corso di stampa un saggio dal titolo Il patriarcato di Aquileia: una storia “sbagliata” negli Atti del convegno Città della strada, città della spada: Udine medioevale, tenuto nel 2013 presso la Società Filologica Friulana.