Cristina Di Gleria

Cristina Di Gleria

Cristina Di Gleria (1989), si è laureata in Lettere Moderne presso l’università di Trieste con Rienzo Pellegrini, discutendo una tesi dal titolo  Sondaggio nella poesia friulanao di Siro Angeli. Ha poi proseguito gli studi sullo scrittore carnico, laureandosi in Filologia Moderna all’Università di Padova con la tesi Erba tra i sassi. Lingua e stile della poesia di Siro Angeli, pubblicando l’articolo Siro Angeli, una vita per la scrittura (“Ce fastu?”, 84 (2013), 1-2, pp. 25-45). Docente precaria di italiano, storia e latino, è attualmente impiegata presso la Società Filologica Friulana come referente per il Progetto “Eduka2 – Per una governance transfrontaliera dell’istruzione” (Programma Interreg Italia-Slovenia). Membro del Consiglio della stessa Società e del comitato di redazione della rivista “Sot la nape”, collabora con varie Istituzioni e associazioni culturali della Regione. Ha recentemente curato la pubblicazione dei fascicoli Marilenghe te scuele – II anade e del volume Cultura in Friuli IV, ha contribuito al volume curato da Egidio Screm Intun bati di cèas. Paularo attraverso l’obiettivo di Giacomo Segalla (Moro Editore, Tolmezzo, 2015, pp. 92-101, 102-111) ed è fra i collaboratori del progetto promosso dall’Istituto Pio Paschini “Dizionario Biografico dei Friulani. Nuovo Liruti on-line”.