Andrea Marcon

Soci corrispondenti
Andrea Marcon si è laureato in Conservazione dei Beni Culturali (indirizzo Beni archivistici e librarii) presso l’Università degli Studi di Udine con una tesi intitolata Ebook, ovvero, il futuro del libro (relatore Ugo Rozzo). Attualmente è Bibliotecario presso la Biblioteca del Seminario di Pordenone, mentre in precedenza è stato catalogatore del Centro Interdipartimentale del Sistema Bibliotecario di Ateneo dell’Università di Udine e collaboratore alle Arti grafiche Friulane.
Il suo ambito di ricerca comprende la storia del libro e delle biblioteche e la storia locale del Friuli occidentale. Dal 2004 è borsista dell’Istituto Pio Paschini; dal 2005 collabora nella cura di varie mostre di carattere storico-artistico; dal 2009 è coordinatore editoriale degli «Atti dell’Accademia “San Marco” di Pordenone»; dal 2014 è catalogatore alla biblioteca dell’ISSR di Portogruaro.
Tra le sue pubblicazioni si ricordano: Il futuro del libro: rivoluzione e continuità in biblioteca, «La Loggia» N.s., VI, 6 (dicembre 2003), pp. 87-91; Progetto Biblioteca. Biblioteche scolastiche nella provincia di Pordenone: gestione, lettura, ricerca, «La Loggia» N.s., VIII, 8 (dicembre 2005), pp. 107-112; le schede Liber chronicarum, San Valentino, Croce palestinese, in In hoc signo: il tesoro delle croci, a cura di Paolo Goi, Milano, Skira, 2006, p. 355, 368, 458; «…affinché niuno possa allegare causa d’ignoranza». La raccolta Proclami a stampa di epoca Veneziana nell’Archivio Storico Diocesano di Concordia-Pordenone, «La Loggia», n.s., XI, 11 (dicembre 2008), pp. 121-126; Gli incunaboli della Biblioteca del Seminario di Concordia-Pordenone, premessa di Ugo Rozzo, Pordenone, Associazione Propordenone, 2007; Loci capuccinorum Portus Naonis: la biblioteca dei cappuccini di Pordenone, «Atti dell’Accademia San Marco di Pordenone», 9 (2007) [2008], pp. 327-494 e 10 (2008) [2009], pp. 387-454; La Biblioteca del Seminario concordiese tra XVIII e XIX secolo + Il libro scientifico + Le legature + Ex libris: le biblioteche nella biblioteca, in “… a pubblico, e perpetuo commodo della sua Diocesi”. Libri antichi, rari e preziosi delle biblioteche diocesane del Friuli (secc. 15.-18.), a cura di Giuseppe Bergamini, Udine, [s.n.], 2009, pp. 61-68, 131-134, 147-154; Un alfabeto istoriato dei tipografi Ciera, «Atti dell’Accademia San Marco di Pordenone», 12 (2010)[2011], pp. 625-636; Celso Costantini e i missionari friulani in Estremo oriente, in Hic sunt leones: esploratori, geografi e viaggiatori tra Ottocento e Novecento dal Friuli alla conoscenza dei paesi extraeuropei, a cura di Paola Visentini, Udine, Museo friulano di storia naturale, 2011, pp. 107-115; Le biblioteche parrocchiali della Diocesi concordiese in un’inchiesta del Governo austro-ungarico, «La Loggia» N.s., XIV n. 15 (dicembre 2011),  pp. 129-136; Il libro, la stampa, il rasoio, in Disegni e stampe, a cura di Paolo Goi, [Pordenone], Edizioni Artistiche Banca di Credito Cooperativo Pordenonese, 2011, pp. 133-144; Nuovo Liruti: dizionario biografico dei friulani. 3. L’età contemporanea, a cura di Cesare Scalon, Claudio Griggio, Giuseppe Bergamini, Udine, Forum, 2011 (34 voci); Bruno Fabio Pighin, II ritratto segreto del cardinale Celso Costantini in 10.000 lettere dal 1892 al 1958, coordinatori dell’edizione Christian Gabrieli e Andrea Marcon, Venezia, Marcianum press, 2012; «Eccole tutte le novelle letterarie». Gaspare Negri e la biblioteca di Nicolò Giacomo di Maniago, «Atti dell’Accademia San Marco di Pordenone», 13-14 (2011-2012) [2012], pp. 807-854; Valvasone nel Chartularium Concordiense, in Voleson: XC Congrès, a cura di Pier Carlo Begotti, Paolo Pastres, Udine, Societât Filologjiche Furlane, 2013, pp. 113-140.